Tensegrità Bologna

I Passi Magici di Carlos Castaneda

Mondi interni

Quando il focus dell’attenzione è impostato da una mente la cui credenza principale è che il mondo abbia una esistenza totalmente esterna a te, essendo l’attenzione il fulcro principale della totalità della tua consapevolezza, allora con la tua attenzione sei proiettato totalmente fuori da te stesso. E se sei fuori da te stesso non controlli il tuo sogno. Al contrario condividi pienamente la tua energia per tenere su il mondo come esperienza collettiva, e ne sei completamente catturato. Tanto da essere parte inconsapevole di storie ed eventi che stanno letteralmente sognando te, e tu non hai controllo, o scarso controllo, del sogno stesso. Questo perché la tua attenzione crede che il mondo sia esclusivamente al di fuori di te. Quindi per non essere più catturati inconsapevolmente da storie ed eventi che stanno sognando te, è necessario recuperare una percezione soggettiva della realtà.

Questa realtà materiale della vita quotidiana è solo una appendice minimale di infiniti mondi al di là di, e che influiscono su, essa.

Per questo la notte è molto più vitale ed importante della vita quotidiana, la notte possiamo esplorare questi mondi, e se anche soltanto per lanciare qualche sguardo su quei mondi di là, è comunque là che conviene di certo recarsi . Per questo la notte è di gran lunga molto più vitale del giorno ! dormire senza sognare è meno, molto meno, che vegetare, i vegetali sono già in questi mondi … Solo chi rimane ancorato alla convinzione che il mondo sia concreto e materiale … rimarrà per sempre di qua …

Kilian Erthran

***

***

Inner worlds

When the focus of attention is set by a mind whose main belief is that the world has an existence completely external to you, being the attention the main driving force of the whole of your consciousness, then with your attention you become totally projected outside of yourself. And if you are out of thyself you do not control your dream. On the contrary you share fully your energy ” to keep up the world ” as a collective experience, and you are completely captured by it. So as to be unconsciously part of stories and events that are literally dreaming of you, and you have no control, or poor control of the dream itself. It seems this is because your attention believes that the world is entirely outside of you. So in order not to be unaware caught by stories and events that are dreaming you, you need to retrieve a subjective perception of reality.

This material reality of everyday life is only a minimal appendix of infinite worlds beyond, and that affect on, it.

For this the night is much more vital and important part than everyday life, the night we can explore these worlds, and even if only to throw some look on those worlds beyond, is there anyway that is certainly convenient for us visit. For this reason, the night is by far much more vital of the day!, sleep without dreaming is less, much less, than vegetate, plants are already in these worlds … Only those who remain anchored in the conviction that the world is concrete and material … will remain forever  hither …

Kilian Erthran

I commenti sono chiusi.