Tensegrità Bologna

I Passi Magici di Carlos Castaneda


Lascia un commento

Ciclicità XII

14, 21 e 28 Aprile, 5 Maggio

Palestra Il Fossolo 

h 16,00 – 18,00
Bologna

Ciclicità Serie XII

Fratelli e Sorelle


Classi di Tensegrity® Cleargreen

 

I fratelli e le sorelle – alcuni di noi li hanno mantenuti sino ad oggi come i migliori amici; altri li hanno respinti quando stavano crescendo e ancora oggi lo fanno; mentre altri di noi che erano ‘figli unici,’ non avevano fratelli e sorelle, ma solo i genitori o tutori come figure di riferimento, oppure in qualche modo abbiamo imparato delle lezioni di vita dal nostro amico del cuore o da un compagno di classe in veste di fratello o sorella. E queste lezioni erano su come andare d’accordo l’uno con l’altro, con i nostri coetanei. Oltre ai nostri genitori, i nostri fratelli e sorelle e i nostri coetanei sono stati alcuni dei nostri primi insegnanti riguardo al come relazionarci con noi stessi e con gli altri.
Sia che li abbiamo ammirati ed imitati, evitati o considerati i nostri migliori amici, il modo con cui abbiamo giocato o lottato assieme ai nostri fratelli, cugini, amici e compagni di scuola, ha influenzato l’idea di chi noi siamo e le relazioni che abbiamo costruito sino ad oggi.
In sostanza, le relazioni con i nostri fratelli rispecchiano le nostre relazioni con i coetanei che abbiamo attualmente. E anche se eravamo uno dei tanti fratelli o se eravamo figlia/figlio unico, incontriamo le stesse lezioni di vita nel competere per richiamare l’attenzione dei nostri superiori, nella rivalità, o nella ricerca di un luogo confortevole, sia all’interno di noi stessi che in mezzo agli altri.
Esplorare le nostre interazioni più profonde con i nostri fratelli e sorelle, o con i nostri coetanei, in ultima analisi ci aiuta a far brillare di più la luce della consapevolezza su noi stessi e sulle nostre relazioni.
Oltre ai movimenti di Tensegrity®, ai giochi di ruolo e all’agguato a sé stessi, in questa serie di lezioni esperienziali faremo:

  • una revisione di scene e storie relative a fratelli e amici per raggiungere la consapevolezza di ciò che ci ha forgiato, di ciò che siamo diventati a causa loro, e il nostro impatto su di essi, sia passato che presente;
  • scriveremo lettere di gratitudine verso i nostri fratelli e coetanei;
  • riguarderemo ad alcuni dei nostri ‘migliori amici’ nel corso del tempo;
  • scopriremo dei modi più efficaci per condividere con loro le nostre esperienze;
  • percepiremo noi stessi e gli altri, allora come oggi, come donatori e ricevitori di reciproche ispirazioni e conoscenze.

Sia che siate i migliori amici dei vostri fratelli, cugini e amici, o non così tanto amici, queste classi vi aiuteranno a chiarire le storie del passato per interagire nel presente, ora!, più consapevolmente e con più rispetto, gratitudine e affetto con i vostri preziosi fratelli e sorelle di tutti i tipi – parenti di sangue o di spirito!

******

Queste Lezioni sono organizzate da Cleargreen Inc. e vengono tenute dai Facilitatori di Tensegrity® nei Gruppi di Pratica di tutto il mondo.

******

Evento Facebook

***

Portare scarpe di ricambio pulite per la palestra, penna e quaderno o diario di navigazione. Consigliati abiti comodi. Le lezioni sono aperte a tutti, esperti e nuovi praticanti. Le Classi saranno condotte dalla Facilitatrice di Tensegrity®  Kilian Erthran

Costo di una singola Classe € 16,00, quattro classi € 50,00. Si può pagare anticipatamente sul posto. E’ inoltre possibile, per chi lo desidera, pagare anticipatamente tramite PayPal contattando preventivamente Kilian Erthran

 

In queste classi di Tensegrity esploreremo i nostri rapporti con i nostri fratelli, sorelle ma anche amici o coetanei, per portare alla luce schemi o rapporti disfunzionali che abbiamo appreso e modellato nella nostra storia personale e apportare dei cambiamenti nelle nostre relazioni attuali nella direzione della gratitudine e della reciprocità.

Per sostenere questa nuova navigazione nella prima e seconda attenzione, praticheremo come di consueto una forma di Passi Magici adatta allo scopo e assieme al nostro corpo energetico tenderemo un agguato al nostro sè personale per ricapitolare le nostre relazioni tra fratelli, sorelle e amici e risolvere i modelli disfunzionali che inconsapevolmente stiamo ancora portando avanti nelle nostre relazioni attuali con i nostri pari.

Il prossimo Ciclo di quattro Lezioni, Ciclicità XIII – previste verso Settembre/Ottobre 2018: Famiglia.

Queste Lezioni di circa 2 ore ciascuna sono offerte da Cleargreen Inc. in collaborazione con i Facilitatori e dai Facilitatori in formazione di Tensegrity® nei Gruppi di Pratica di tutto il mondo.

NOTA IMPORTANTE: alcuni “Passi Magici” comportano dei movimenti che coinvolgono tutto il corpo. Segnalare prima della pratica se ci sono impedimenti, disfunzioni o parti del corpo dolorose e soggette a qualsiasi forma di terapia.

Info  Kilian Erthran

 

INTRODUZIONE ALLA TENSEGRITA’

 

***

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 67 follower

***

 


Lascia un commento

10 e 17 marzo – Incontri di Pratica di Tensegrità

 

Afferrati forte ai sogni
Perché se i sogni muoiono
La vita è un uccello con le ali rotte
Che non può volare.

Afferrati forte ai sogni.
Perché quando i sogni se ne vanno
La vita è terra arida
Gelata di neve.

Langston Hughes

 

Carlos Castaneda’s Tensegrity®

Sabato 10  e 17 marzo  h. 16 – 18

presso la Palestra Il Fossolo Bologna

– Stiamo sognando il nostro sogno, quello del nostro corpo energetico ? Oppure, ci stiamo lasciando inconsapevolmente sognare dal sogno collettivo? Cioè: siamo il sognatore o il sognato? In questi incontri esploreremo le risposte a queste domande, praticheremo le tecniche dei passi magici, della ricapitolazione e del sognare, intentando attraverso il movimento del nostro corpo fisico e di tutti i nostri campi energetici insieme, ciò che dal nostro silenzio interiore maggiormente osa sognare la nostra essenza, o essere di energia. Potranno essere praticati i passi magici “La Serie per preparare l’Intento”, “Westwood” e “Il Fuoco dal Profondo”.  Previste variazioni,  ripasso di altre forme, pratica dell’agguato, della ricapitolazione e del teatro dell’infinito. Consigliati abiti comodi, calzettoni o scarpe per la palestra, penna e quaderno. Questi incontri sono guidati dalla Facilitatrice di Tensegrity Kilian e sono aperti a tutti, esperti e nuovi arrivati.  Info Kilian  – Siete tutti benvenuti !
 ***
 Florinda mi aveva detto che la libertà è la totale assenza di preoccupazioni circa se stessi, una mancanza di preoccupazione che si raggiunge quando la massa di energia imprigionata all’interno di noi stessi viene liberata. Aveva detto che questa energia viene liberata soltanto quando possiamo arrestare l’esaltata concezione che abbiamo di noi stessi, della nostra importanza, un’importanza che sentiamo che non dev’essere violata o derisa.” ( Essere nel Sogno – Florinda Donner )
 ***
La Tensegrità è la versione rielaborata di alcuni movimenti chiamati passi magici che furono sviluppati dagli sciamani messicani fin da epoca precolombiana, un gruppo di uomini e donne veggenti che intraprese un viaggio per accrescere la conoscenza espandendo i limiti della percezione umana. Essi scoprirono tutta una vasta serie di posizioni corporee per ripristinare l’energia all’interno della sfera luminosa del corpo energetico, producendo nuovi e inconcepibili stati di benessere e consapevolezza. Carlos Castaneda, Taisha Abelar, Florinda Donner-Grau, e Carol Tiggs, insieme al suo gruppo e agli Istruttori di Cleargreen, crearono la Tensegrità. Una struttura energetica, sobria, fluida e dinamica, che racchiude ogni insegnamento ricevuto e si espande in ogni direzione. Non c’è più un lignaggio di un gruppo di guerrieri, ma moltissime e svariate persone, guerrieri di questa era moderna che continuano il viaggio verso la consapevolezza. Si può arrivare alla Tensegrità leggendo i libri, praticando i Passi Magici, frequentando i seminari e le lezioni degli Istruttori, frequentando gruppi di pratica, seguendo la libreria Cleargreen online, ed in altri modi. Tutti i passi magici descritti da Castaneda o dagli Istruttori sono efficaci, risvegliano l’energia dei tendini, il tendere e rilasciare, l’azione e l’abbandono, tensione ed integrità, ed ogni passo o forma ha uno specifico intento. Praticandoli si ridistribuisce l’energia nella sfera luminosa, si muove il punto di assemblaggio e possiamo percepire nuove informazioni e nuovi sogni, entrare nella seconda attenzione, migliorando noi stessi.  I passi magici portano alla consapevolezza che ogni cosa, invece di essere una catena ininterrotta di oggetti è una corrente, un flusso. Siamo abituati a percepire nella vita quotidiana il mondo come qualcosa di scontato che si muove come si muove una catena ininterrotta di esseri con una consistenza materiale che ci sono, esistono, inspiegabilmente, senza connessione, e senza spiegazione. Viviamo immersi in un mondo di materia dove gli oggetti sono una catena ininterrotta che ha o, solo lo scopo di soddisfare le nostre esigenze o, non ha senso alcuno. La pratica dei passi magici ci porta alla consapevolezza non solo che non è così ma anche che sta cambiando il nostro modo di percepire. Non siamo circondati da una catena ininterrotta di oggetti in sè inspiegabile o insignificante. Questa percezione di un flusso o armonia tra gli esseri che compongono questo universo può essere un primo passo verso la seconda attenzione.

Gatto del Deserto – di piccole dimensioni ma resiliente e tenace è in grado di sopravvivere nel deserto …

***
 brochure  introduttiva ed esplicativa sulla pratica nei seminari e nei gruppi

*  *  *  *  *  *  *  *

costo di un singolo Incontro € 12,00  Info Kilian

*  *  *  *  *  *  *  *

*  *  *  *  *  *  *  *

NOTA IMPORTANTE: alcuni “Passi Magici” comportano dei movimenti che coinvolgono tutto il corpo. Segnalare prima della pratica se ci sono impedimenti, disfunzioni o parti del corpo dolorose e soggette a qualsiasi forma di terapia.

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 67 follower


Lascia un commento

11 Giugno – Incontro di Tensegrità

passi magici di Carlos Castaneda, un metodo di espansione della consapevolezza nella tradizione degli antichi sciamani del Messico

  Domenica 11 giugno 2017

appuntamento alle 16,00 

Entrata Parco Talon Bologna

↓ 

7532028

Entrata Talon tra Via dei Bregoli e Via Panoramica

 

Condizioni climatiche permettendo praticheremo all’interno del Parco Talon, in caso di pioggia l’incontro verrà sospeso. Mezzo di trasporto autobus N° 20 – direzione Casalecchio – fermata Parco della Chiusa di Casalecchio o anche Parco  Talon. Per chi viene in auto l’entrata è dalla Via Panoramica venendo da Via Porrettana direzione Casalecchio. Attenzione non parcheggiare l’auto in Via Panoramica, i vigili fanno la multa! Parcheggiare invece in Via Francesco Baracca nella parte più interna che si riconnette a   Via Enrico Fermi.

L’appuntamento è alle 16.00 all’entrata del Parco, esattamente tra Via dei Bregoli e Via Panoramica, in seguito per la pratica ci sposteremo all’interno di uno dei prati del parco. Abiti a strati e tappetino o altro per sedersi a terra. Praticheremo le tecniche dei passi magici,  intentando attraverso il movimento del nostro corpo fisico e di tutti i nostri campi energetici insieme, ciò che il nostro veggente interno dal silenzio interiore maggiormente sogna. Faremo una rivisitazione dei Passi Magici appresi durante l’inverno. L’incontro è aperto sia a praticanti esperti sia a nuovi arrivati,  info Kilian

 

***
“Poiché tutti noi siamo pieni fino all’orlo con le incombenze della vita quotidiana, ci resta ben poco spazio per la memoria cinetica. Può darsi che tu ti sia già accorto di non possederne. Quando vuoi imitare i miei movimenti, non puoi restare di fronte a me, ma devi metterti a fianco, in modo da stabilire nel tuo stesso corpo che cos’è la destra e cos’è la sinistra. Se ti venisse presentata una lunga sequenza di movimenti, avresti bisogno di ripeterli per settimane intere al fine di ricordarli tutti. Mentre cerchi di memorizzarli, devi fare spazio per loro nella tua memoria cacciando fuori altre cose. Questo è l’effetto che volevano ottenere gli antichi stregoni.” Don Juan.     –  Tensegrità, Carlos Castaneda
***

Introduzione alla Tensegrità

 

 

 

 

 

 

 


Lascia un commento

Incontri di Tensegrità – Marzo

Sabato  4 – 11 – 18 – 25  marzo 2017   h. 16 – 18 presso la Palestra Il Fossolo Bologna,  incontri di pratica dei Passi Magici di Carlos Castaneda,  dedicati ad un percorso di recupero della nostra energia e vitalità allineandoci al ciclo della stagione e  dell’equinozio di primavera.

Consigliati abiti comodi, calzettoni o scarpe di ricambio per la palestra, penna e quaderno. Gli incontri sono aperti a tutti, esperti e nuovi praticanti. Gli incontri di gruppo sono interattivi, la chiave è la totale partecipazione. Verranno ripassate le forme apprese recentemente e quelle che ci aiutano a riattivare la nostra vitalità, mappature, rintracciamento dell’energia e ricapitolazione. Praticheremo le tecniche dei passi magici, dell’agguato e del sognare, per aiutarci a mettere in chiaro e  animare i nostri campi energetici, sollevare le vibrazioni della consapevolezza, espandere la nostra percezione e connetterci più consapevolmente con i cicli dei nostri stessi esseri e del mondo che ci circonda.

***

imgres

I guerrieri viaggiatori recuperata l’originale capacità di percepire e vedere l’energia arrivano inevitabilmente alla certezza che ogni istante vissuto ha senso solo se anziché disperdere l’energia se ne  acquisisce di nuova. Tra i tanti tipi di potere che abbondano nell’universo, i nuovi veggenti hanno scelto di abbandonare le antiche ritualità e le ossessioni di potere personale e si dirigono inflessibilmente verso l’astratto. (Kilian Erthran)

***


Praticheremo i Passi Magici condividendo l’Intento degli sciamani messicani che li svilupparono fin da epoca precolombiana per accrescere la conoscenza espandendo i limiti della percezione umana. Tutti i passi magici descritti da Castaneda o dagli Istruttori sono efficaci,  risvegliano l’energia dei tendini, il tendere e rilasciare, promuovono una relazione bilanciata tra tensione ed integrità, azione e riposo, ed ogni passo ha uno specifico intento. I passi magici promuovono la percezione dell’energia come tale, permettendoci di scoprire che la percezione materiale del mondo è soltanto una forma con cui noi stessi lo interpretiamo.

Gli strumenti chiave della pratica di Tensegrity® sono:

  • Magical Passes®: la versione moderna di movimenti e posizioni del corpo e respirazioni, scoperti dai veggenti del Messico antico in stati di consapevolezza chiamati sognare, che aiutano a sintonizzare il proprio corpo energetico; ed a ripristinare un sano flusso fisico ed energetico nel proprio essere.
  • Ricapitolazione: rivedere le proprie esperienze di vita con il supporto dell’attenzione e del respiro. Questo viene fatto per recuperare l’energia vitale lasciata nelle proprie interazioni e per assumersi la responsabilità della propria vita senza giudicare.
  • Theater of Infinity™ (Il Teatro dell’Infinito): è strettamente legato ai Passi Magici, in particolare a quelli che evocano la consapevolezza di altre forme di vita. Nel ‘Teatro’ inteso come una pratica di consapevolezza, mettiamo in atto scene della nostra vita. Questa coscienza dà maggiore contesto alla nostra esperienza umana, ed aiuta a rompere la certezza e il giudizio sui ruoli che abbiamo assunto nella vita; ci aiuta a vedere e a liberarci anche di quei ruoli che potremmo aver preso da altri, portandoci una più profonda empatia ed una maggiore libertà di scelta.
  • l’Arte di Sognare è l’arte di essere presenti: è l’arte di riconoscere nuove possibilità e di lavorare con il proprio veggente interiore ― la nostra bussola interiore, che è collegata all’intelligenza dell’infinito.
  • il Silenzio interiore è una pratica quotidiana in cui facciamo una pausa… ci sediamo o ci sdraiamo per ascoltare il nostro veggente interiore.

Nella pratica di queste tecniche siamo guidati dalla premessa che ‘L’Affetto è la forma più alta di intelligenza‘. Affetto verso sé stessi, per gli altri, per la straordinaria bellezza di questo mondo. L’affetto per questo momento.” www.cleargreen.com

 

 

Introduzione alla Tensegrità


Lascia un commento

14 & 21 Gennaio – Incontri di Tensegrity®

14, 21 Gennaio
Palestra Il Fossolo 

h 16,00 – 18,00
Bologna

donna_stelle

Il sognare è una porta per l’infinito … l’arte sofisticata di spostare la percezione dalla sua posizione abituale, per aumentare e allargare le possibilità percettive


Don Juan Matus 

Per Carlos Castaneda i veggenti del Messico sapevano che l’uomo moderno potrebbe ritrovare il silenzio, l’abilità di focalizzare l’attenzione e riattivare il sognatore che gli appartengono per diritto di nascita, ed essi lo usano ancora, nel loro tempo attuale, per vedere l’immensità oltre la meraviglia. Secondo Carol Tiggs siamo amore, infinito, semplice e puro. Abbiamo fatto un accordo per venire qui, per fare un viaggio di consapevolezza, e mentre espandiamo la nostra consapevolezza in ciò che i veggenti chiamano il Tonal, o mondo del nostro accordo quotidiano, la consapevolezza dell’infinito si espande. Possiamo così tenere chiari, equilibrati bilanci riguardo a dove siamo stati, e dove vorremmo andare. In questo Incontro praticheremo i passi magici e l’agguato per scovare dove abbiamo allocato la nostra energia in specifiche aree delle nostre vite, e prenderemo ciò che avremo così appreso per intentare specifiche azioni per un gioioso anno nuovo. Praticheremo le tecniche dei passi magici e dell’agguato  intentando il cambiamento che dal silenzio interiore maggiormente sogna il nostro cuore. Recupereremo così luce ed energia, avremo la possibilità di focalizzare e intensificare la nostra attenzione e il nostro corpo sognante tornerà ad esprimersi.

Consigliati abiti comodi, scarpe di ricambio per la palestra, penna e quaderno. L’incontro è aperto a tutti, esperti e nuovi praticanti.  Info  Kilian Erthran


Lascia un commento

26 Novembre, 3, 10, 17 Dicembre – Tensegrità

Incontri  di Tensegrity®

26 Novembre,
3,10, 17 Dicembre
Palestra Il Fossolo 

h 16,00 – 18,00
Bologna

” Lo spirito ascolta solo quando gli si parla con gesti. E per gesti non si intendono cenni o movimenti del corpo, ma atti di assoluto abbandono, di liberalità, di arguzia. Come gesto per lo spirito, il guerriero porta alla luce il meglio di sé e in silenzio lo offre all’astratto.”
(La Ruota del Tempo, C. C.)

mandala

Incontri di pratica dei Passi Magici di Carlos Castaneda, dedicati ad un percorso di risveglio di collegamento con il nostro corpo energetico. Grazie alle tecniche dei passi magici, dell’agguato e del sognare, e attraverso il movimento del nostro corpo fisico e di tutti i nostri campi energetici insieme,  ci connetteremo ad uno stato di attenzione accresciuta o consapevolezza che nella tradizione della Tensegrity® è chiamata sognare da sveglio. Ritroveremo il nostro corpo energetico che, essendo di pura energia, è connesso all’energia dell’universo e alla fonte della conoscenza silenziosa.

Consigliati abiti comodi, scarpe di ricambio per la palestra, penna e quaderno. L’incontro è aperto a tutti, esperti e nuovi praticanti.  Info  Kilian Erthran

“Poiché tutti noi siamo pieni fino all’orlo con le incombenze della vita quotidiana, ci resta ben poco spazio per la memoria cinetica. Può darsi che tu ti sia già accorto di non possederne. Quando vuoi imitare i miei movimenti, non puoi restare di fronte a me, ma devi metterti a fianco, in modo da stabilire nel tuo stesso corpo che cos’è la destra e cos’è la sinistra. Se ti venisse presentata una lunga sequenza di movimenti, avresti bisogno di ripeterli per settimane intere al fine di ricordarli tutti. Mentre cerchi di memorizzarli, devi fare spazio per loro nella tua memoria cacciando fuori altre cose. Questo è l’effetto che volevano ottenere gli antichi stregoni.
Don Juan.  (Tensegrità, C. C.)

Introduzione alla Tensegrità

 


2 commenti

Domenica 26 Giugno – Tensegrity

passi magici di Carlos Castaneda, un metodo di espansione della consapevolezza nella tradizione degli antichi sciamani del Messico

  Domenica 26 giugno 2016

appuntamento alle 15,30 

Entrata Parco Talon Bologna

↓ 

7532028

Entrata Talon tra Via dei Bregoli e Via Panoramica

 

Condizioni climatiche permettendo praticheremo all’interno del Parco Talon, in caso di pioggia l’incontro verrà sospeso. Mezzo di trasporto autobus N° 20 – direzione Casalecchio – fermata Parco della Chiusa di Casalecchio o anche Parco  Talon. Per chi viene in auto l’entrata è dalla Via Panoramica venendo da Via Porrettana direzione Casalecchio. Attenzione non parcheggiare l’auto in Via Panoramica, i vigili fanno la multa! Parcheggiare invece in Via Francesco Baracca nella parte più interna che si riconnette a   Via Enrico Fermi.

 

L’appuntamento è alle 15.30 all’entrata del Parco, esattamente tra

Via dei Bregoli e Via Panoramica,

in seguito per la pratica ci sposteremo all’interno di uno dei prati del parco. Abiti a strati e tappetino o altro per sedersi a terra.

***
“… Non riuscivo a contare tutti i cinguettii degli uccelli o i ronzii degli insetti, ma ero persuaso di ascoltare ciascun suono separato mentre era prodotto. Insieme creavano l’ordine più straordinario … Era un ordine di suoni con una struttura; vale a dire, ciascun suono si presentava in sequenza. … Dopo un attimo di attento ascolto pensai di aver compreso la raccomandazione di Don Juan di osservare buchi tra i suoni. La struttura dei rumori aveva degli spazi tra i suoni! Per esempio, gli specifici fischi di uccelli erano sincronizzati e presentavano delle pause tra loro, e così era per tutti gli altri suoni che percepivo. Lo stormire delle foglie era come una colla che li fondeva in un ronzio omogeneo. L’aspetto più evidente era che il tempo di ogni suono formava un’unità della struttura complessa dei suoni, quindi gli spazi o pause tra i suoni erano, se prestavo attenzione, buchi di una struttura …”
Don Juan.     –  Una Realtà Separata, Carlos Castaneda
Praticheremo le tecniche dei passi magici,  intentando attraverso il movimento del nostro corpo fisico e di tutti i nostri campi energetici insieme lo stato di silenzio interiore, l’ascolto dei suoni del mondo e la percezione dei buchi nella struttura complessa dei suoni. Potranno essere praticati diversi  passi magici per il silenzio interiore e “Il Passo di Olinda”,  la controparte di Don Juan. Olinda era ed è un essere che viaggia sul suono. Olinda emette un ronzio … zzzzzz…. e questo suono è l’araldo di un essere dell’universo, una falena, il guardiano della seconda attenzione. L’incontro è aperto sia a praticanti esperti sia a nuovi arrivati,  info Kilian
***
 cropped-13342918_1040602382691134_6580329923489487386_n.jpg

Introduzione alla Tensegrità