Tensegrità Bologna

I Passi Magici di Carlos Castaneda


Sabato 16 febbraio 2013 – Tensegrità

La musica dell’infinito – Gruppo di Tensegrità – Bologna – kilyan@live.it

Tensegrita_Passi_Magici_35Kb

Incontro di pratica di Tensegrità

I passi magici di Carlos Castaneda, un metodo di espansione della consapevolezza nella tradizione degli antichi sciamani del Messico

Sabato 16 febbraio 2013

17,00 – 19,00

via del pallone 8 Bologna

(si accede al centro sociale di via del pallone 8 salendo i gradini esterni, una volta entrati scendere un paio di gradini a sinistra e poi alcuni a destra, abiti comodi, scarpe da ginnastica, costo  € 5 )

La Tensegrità è  la versione rielaborata di alcuni movimenti chiamati passi magici che furono sviluppati dagli sciamani messicani fin da epoca precolombiana, un gruppo di uomini e donne veggenti che intraprese un viaggio per accrescere la conoscenza espandendo i limiti della percezione umana. Essi scoprirono tutta una vasta serie di posizioni corporee per ripristinare l’energia all’interno della sfera luminosa del corpo energetico, producendo nuovi e inconcepibili stati di benessere e consapevolezza. Carlos Castaneda, Taisha Abelar,  Florinda Donner-Grau e  Carol Tiggs, insieme al suo gruppo e agli Istruttori Cleargreen, crearono la Tensegrità. Tutti i passi magici descritti da Castaneda o dagli Istruttori sono efficaci,  risvegliano l’energia dei tendini, il tendere e rilasciare, promuovono una relazione bilanciata tra tensione ed integrità, azione e riposo, ed ogni passo ha uno specifico intento. Praticandoli si ridistribuisce l’energia nella sfera luminosa, si muove il punto di assemblaggio e possiamo percepire nuove informazioni e nuovi sogni, migliorando noi stessi, recuperando la nostra integrità energetica.

Introduzione alla Tensegrità


Sabato 12 Gennaio 2013 – Tensegrità

735774_457899827608593_956469200_oLa musica dell’infinito – Gruppo di Tensegrità – Bologna – kilyan@live.it

Incontro di pratica di Tensegrità

I passi magici di Carlos Castaneda, un metodo di espansione della consapevolezza nella tradizione degli antichi sciamani del Messico

Sabato 12 gennaio 2013

17,00 – 19,00

 Bologna

Il grande compito dei veggenti è di portare avanti l’idea che, per evolversi, l’uomo prima deve liberare la sua consapevolezza dai legami con l’ordine sociale. Una volta che la consapevolezza è liberata, l’intento la dirigerà in un nuovo sentiero evolutivo.

Don Juan Matus, come citato da Carlos Castaneda nell’Arte del Sognare

Per i veggenti della linea di don Juan, è il nostro intento che attiva o spegne il gene. Per loro, l’evoluzione è il prodotto dell’intentare ad un livello molto profondo. Essi definiscono intentare come collegarsi, ad un livello di corpo-mente e i suoi campi energetici, con la forza dell’intelligenza, della trazione e dell’affetto nell’universo che chiamano intento; ed essi credevano che intentare fosse qualcosa che emergeva da un profondo desiderare di connettersi con l’universo, con una realità più grande di noi. L’uccello, dicevano, è il risultato di un desiderio profondo del dinosauro che intentò il volo, e trovò una soluzione nella forma di ali piumate. Nella loro visione, evoluzione per gli esseri umani significa intentare un differente tipo di volo: reclamare la nostra capacità di percepire l’energia direttamente come fluisce nell’universo—facendo un passo in modo costruttivo fuori dalle limitazioni della percezione versi le quali siamo stati socializzati o addestrati ad accettare, e che sono ancorate alle nostre false idee di separazione.

In questo incontro praticheremo i passi magici della Tensegrità che evocano e sostengono il nostro viaggio evolutivo.

infinity

(L’incontro si svolgerà in via del Pallone 8, Bologna, info Kilian kilyan@live.it, abiti comodi, scarpe da ginnastica,  costo  5 , la pratica è aperta sia a praticanti esperti che a principianti, tuttavia il Gruppo si riserva la facoltà di rifiutare l’ingresso ad elementi energeticamente disturbanti.)

Introduzione alla Tensegrità


Sabato 5 Gennaio 2013 – Tensegrità

La musica dell’infinito – Gruppo di Tensegrità – Bologna – kilyan@live.it

332401_454780607920515_848504360_o

Incontro di pratica di Tensegrità

I passi magici di Carlos Castaneda, un metodo di espansione della consapevolezza nella tradizione degli antichi sciamani del Messico

Sabato 5 gennaio 2013

17,30 – 19,30

 Bologna

Il grande compito dei veggenti è di portare avanti l’idea che, per evolversi, l’uomo prima deve liberare la sua consapevolezza dai legami con l’ordine sociale. Una volta che la consapevolezza è liberata, l’intento la dirigerà in un nuovo sentiero evolutivo.

Don Juan Matus, come citato da Carlos Castaneda nell’Arte del Sognare

Per i veggenti della linea di don Juan, è il nostro intento che attiva o spegne il gene. Per loro, l’evoluzione è il prodotto dell’intentare ad un livello molto profondo. Essi definiscono intentare come collegarsi, ad un livello di corpo-mente e i suoi campi energetici, con la forza dell’intelligenza, della trazione e dell’affetto nell’universo che chiamano intento; ed essi credevano che intentare fosse qualcosa che emergeva da un profondo desiderare di connettersi con l’universo, con una realità più grande di noi. L’uccello, dicevano, è il risultato di un desiderio profondo del dinosauro che intentò il volo, e trovò una soluzione nella forma di ali piumate. Nella loro visione, evoluzione per gli esseri umani significa intentare un differente tipo di volo: reclamare la nostra capacità di percepire l’energia direttamente come fluisce nell’universo—facendo un passo in modo costruttivo fuori dalle limitazioni della percezione versi le quali siamo stati socializzati o addestrati ad accettare, e che sono ancorate alle nostre false idee di separazione.

In questo incontro praticheremo i passi magici della Tensegrità che evocano e sostengono il nostro viaggio evolutivo.

infinity

(L’incontro si svolgerà in via del Pallone 8, Bologna, info Kilian kilyan@live.it, abiti comodi, scarpe da ginnastica, il costo di solito 5 0 6 euro, la pratica è aperta sia a praticanti esperti che a principianti, tuttavia il Gruppo si riserva la facoltà di rifiutare l’ingresso ad elementi energeticamente disturbanti.)

Introduzione alla Tensegrità


Il Suono della Vita

Il suono della vita

Ascolta il suono dell’oceano

Il magico richiamo della Terra

Ascolta il suono del vento e della pioggia

La conoscenza dei secoli di vita

Ascolta il flusso dei fiumi

Il respiro delle montagne e degli alberi

Il sorgere al mattino del sole nascente

Il silenzio notturno delle stelle lucenti

Acqua e oro è la vita

Che mi invita sempre più

Ad ogni passo in nuovi mondi

Con tutta la meraviglia in nuovi sguardi

Ascolta il suono del canto della vita

Che anticipa orizzonti nuovi

In cui i nostri sogni sono veri

Ascolta il battito del suo cuore

Ascolta il suono della vita

Infinity Navigators

 


Sabato 15 Dicembre – Tensegrità

La musica dell’infinito – Gruppo di Tensegrità – Bologna – kilyan@live.it

pietrappese

Incontro di pratica di Tensegrità

I passi magici di Carlos Castaneda, un metodo di espansione della consapevolezza nella tradizione degli antichi sciamani del Messico

Sabato 15 dicembre 2012

17,30 – 19,30

 Bologna

La Tensegrità è  la versione rielaborata di alcuni movimenti chiamati passi magici sviluppati dagli sciamani messicani fin da epoca precolombiana, un gruppo di uomini e donne veggenti che intraprese un viaggio per accrescere la conoscenza espandendo i limiti della percezione umana. Essi scoprirono tutta una vasta serie di posizioni corporee per ripristinare l’energia all’interno della sfera luminosa del corpo energetico, producendo nuovi e inconcepibili stati di benessere e consapevolezza. Carlos Castaneda, Taisha Abelar,  Florinda Donner-Grau e  Carol Tiggs, insieme al suo gruppo e agli Istruttori di Cleargreen, crearono la Tensegrità. Tutti i passi magici descritti da Castaneda o dagli Istruttori sono efficaci, praticandoli si ridistribuisce l’energia nella sfera luminosa, si muove il punto di assemblaggio e possiamo percepire nuove informazioni e nuovi sogni, migliorando noi stessi. I passi magici portano alla consapevolezza che ogni cosa, invece di essere una catena ininterrotta di oggetti è una corrente, un flusso.  Questa percezione di un flusso o armonia tra gli esseri che compongono questo universo può essere un primo passo nella seconda attenzione, la musica dell’infinito.

Enchanted Path by Fabrice Mogini

(Per partecipare contattare Kilian, kilyan@live.it, abiti comodi, scarpe da ginnastica, la pratica è aperta sia a praticanti esperti che a principianti, tuttavia il Gruppo si riserva la facoltà di rifiutare l’ingresso ad elementi energeticamente disturbanti.)

12-12-12 e 21-12-12

Mentre ci avviciniamo 12-12-12 e 21-12-12, siamo consapevoli dei grandi cicli di tempo che convergono in questo momento, compreso il periodo di tempo di 36 anni che il Sole impiega per attraversare l’equatore galattico nel solstizio di dicembre! Questo avviene ogni 26.000 anni, e questo evento ha avuto inizio nel 1985, ha raggiunto il suo picco nel 1998, e terminerà nel 2016. Così c’è ancora tempo per allinearsi con questo ciclo epocale, ed essere  energizzati da esso, per rinnovare il nostro essere. Un guerriero-viaggiatore è disposto a rinnovare se stesso più volte, ha detto Carlos Castaneda. Siamo ispirati in questo impegno dalla Turritopsis dohrnii, più comunemente nota come la medusa immortale. Ecco un recente articolo apparso sul New York Times circa la medusa e il suo instancabile ricercatore Shin Kubota. Ci auguriamo che sarete ispirati. Anche voi.

 http://cleargreendreamingtogether.com/updates/the-immortal-jellyfish-and-the-galactic-alignment/

The Immortal Jellyfish and the Galactic Alignment: Inspiration to Renew

 


Sabato 10 novembre – Tensegrità

La musica dell’infinito – Gruppo di Tensegrità – Bologna – kilyan@live.it

Incontro di pratica di Tensegrità

I passi magici di Carlos Castaneda, un metodo di espansione della consapevolezza nella tradizione degli antichi sciamani del Messico

Sabato 10 novembre 2012

17,00 – 19,00

via del pallone 8 Bologna

(si accede al centro sociale di via del pallone 8 salendo i gradini esterni, una volta entrati scendere un paio di gradini a sinistra e poi alcuni a destra, abiti comodi, scarpe da ginnastica, il costo di solito 5 o 6 euro a persona)

La Tensegrità è  la versione rielaborata di alcuni movimenti chiamati passi magici che furono sviluppati dagli sciamani messicani fin da epoca precolombiana, un gruppo di uomini e donne veggenti che intraprese un viaggio per accrescere la conoscenza espandendo i limiti della percezione umana. Essi scoprirono tutta una vasta serie di posizioni corporee per ripristinare l’energia all’interno della sfera luminosa del corpo energetico, producendo nuovi e inconcepibili stati di benessere e consapevolezza. Carlos Castaneda, Taisha Abelar  Florinda Donner-Grau,e  Carol Tiggs, insieme al suo gruppo e agli Istruttori di Cleargreen, crearono la Tensegrità. Una struttura energetica, sobria, fluida e dinamica, che racchiude ogni insegnamento ricevuto e si espande in ogni direzione. Non c’è più un lignaggio di un gruppo di guerrieri, ma moltissime e svariate persone, guerrieri di questa era moderna che continuano lo stesso viaggio verso la consapevolezza.  Si può arrivare alla Tensegrità leggendo i libri, praticando i Passi Magici, frequentando i seminari e le lezioni degli Istruttori o frequentando gruppi di pratica come il nostro. Tutti i passi magici descritti da Castaneda o dagli Istruttori sono efficaci,  risvegliano l’energia dei tendini, il tendere e rilasciare, l’azione e l’abbandono, tensione ed integrità, ed ogni passo ha uno specifico intento. Praticandoli si ridistribuisce l’energia nella sfera luminosa, si muove il punto di assemblaggio e possiamo percepire nuove informazioni e nuovi sogni, migliorando noi stessi.  La Tensegrità è così l’arte di adattarsi alla propria energia, all’energia della terra e dei suoi abitanti in un modo che sostenga l’integrità della comunità di cui facciamo parte.

Introduzione alla Tensegrità


Sabato 6 Ottobre – Tensegrità

La musica dell’infinito – Gruppo di Tensegrità – Bologna – kilyan@live.it

Incontro di pratica di Tensegrità

I passi magici di Carlos Castaneda, un metodo di espansione della consapevolezza nella tradizione degli antichi sciamani del Messico

Sabato 6 ottobre 2012

17,00 – 19,00

via del pallone 8 Bologna

(si accede al centro sociale di via del pallone 8 salendo i gradini esterni, una volta entrati scendere un paio di gradini a sinistra e poi alcuni a destra, abiti comodi, scarpe da ginnastica, il costo di solito 5 o 6 euro a persona)

La Tensegrità è  la versione rielaborata di alcuni movimenti chiamati passi magici che furono sviluppati dagli sciamani messicani fin da epoca precolombiana, un gruppo di uomini e donne veggenti che intraprese un viaggio per accrescere la conoscenza espandendo i limiti della percezione umana. Essi scoprirono tutta una vasta serie di posizioni corporee per ripristinare l’energia all’interno della sfera luminosa del corpo energetico, producendo nuovi e inconcepibili stati di benessere e consapevolezza. Carlos Castaneda, Taisha Abelar  Florinda Donner-Grau,e  Carol Tiggs, insieme al suo gruppo e agli Istruttori di Cleargreen, crearono la Tensegrità. Una struttura energetica, sobria, fluida e dinamica, che racchiude ogni insegnamento ricevuto e si espande in ogni direzione. Non c’è più un lignaggio di un gruppo di guerrieri, ma moltissime e svariate persone, guerrieri di questa era moderna che continuano lo stesso viaggio verso la consapevolezza.  Si può arrivare alla Tensegrità leggendo i libri, praticando i Passi Magici, frequentando i seminari e le lezioni degli Istruttori o frequentando gruppi di pratica come il nostro. Tutti i passi magici descritti da Castaneda o dagli Istruttori sono efficaci,  risvegliano l’energia dei tendini, il tendere e rilasciare, l’azione e l’abbandono, tensione ed integrità, ed ogni passo ha uno specifico intento. Praticandoli si ridistribuisce l’energia nella sfera luminosa, si muove il punto di assemblaggio e possiamo percepire nuove informazioni e nuovi sogni, migliorando noi stessi.  La Tensegrità è così l’arte di adattarsi alla propria energia, all’energia della terra e dei suoi abitanti in un modo che sostenga l’integrità della comunità di cui facciamo parte.

Introduzione alla Tensegrità